bici elettriche barra menu

Perchè usare una bicicletta elettrica a pedalata assistita?

Una recente ricerca che ha interessato diverse città europee ha dimostrato che il 50% degli spostamenti motorizzati in città, copre una distanza compresa tra 3 e 5 km e che il 30% è addirittura inferiore ai 2 km.

Ciò significa che parecchi automobilisti e motociclisti per i loro spostamenti potrebbero usare la bici, che risulta di gran lunga vincente sulle corte distanze.

REVO DIAMOND WAVE PRO

BH - serie EVO mod.DIAMOND PRO

Un tragitto di 3 km, anche con una normale bicicletta (non elettrica), si percorre in un quarto d'ora netto, comprese le operazioni di parcheggio.

Spesso in macchina questo tempo non risulta sufficiente neanche per la sola ricerca del parcheggio !

Vi invitiamo a prendere una piantina della nostra città ed a marcare con un compasso un cerchio centrato sulla vostra via e con un diametro di 6 Km, in scala. Vi accorgerete che con la bicicletta potreste raggiungere agevolvemente mete che istintivamente reputate assai distanti ma, in realtà, alla portata di chiunque di noi.Oggi, grazie alla bicicletta elettrica a pedalata assistita, questo è tanto più vero per tutti.

svago

 

Nella città di Roma, probabilmente la città italiana con la superifice più estesa, per andare da una qualsiasi località situata nei pressi del raccordo anulare fino alla stazione Termini il percorso medio è di circa 10Km, percorso assai adatto ad essere affrontato in bici.

La principale obiezione che viene fatta è che le nostre strade sono pericolose, cosa che corrisponde senz'altro a verità ed alla quale si può contrapporre che più il traffico è lento e caotico più la bici è sicura. I veri pericoli vengono sulle strade a veloce scorrimento, che andrebbero evitate.

Potete studiare percorsi alternativi a quelli che percorrete solitamente in scooter o auto, tenedo presente che potete disporre di piste ciclabili, attraversare i parchi cittadini, percorre ampi marciapiedi e ogni altro genere di alternativa). Constaterete che probabilmente potrete abbattere i Km da percorrere e comunque rendere più piacevole il tragitto casa-lavoro, magari passando all'interno di un parco o comunque transitando su vie alternative a basso traffico per poi tornare poi nelle vie più trafficate senza preoccuparci degli ingorghi che le affliggono.

Certamente è consigliabile rendersi visibili, utilizzare le luci di notte e magari qualche dispositivo di segnalazione aggiuntivo e giubbetto con applicazioni di stoffe che riflettano la luce. Con piccoli accorgimenti potete essere certi e verificare che i vostri timori in realtà sono esagerati e godere dei vantaggi che vi offre l'utilizzo della bici.

E questo vale per tutti e, con le bici a pedalata assistita, anche chi è anziano, non allenato, o più semplicemente non vuole correre il rischio di arrivare in ufficio molto accaldato ed impresentabile, utilizzando una bici elettrica a pedalata assistita, può superare in tutta agilità qualsiasi tragitto, anche nella città più congestionata.

BH REBEL LYNX 27,5"

- BH mod. REBEL LYNX 27,5" autonomia oltre 100Km  -

Conservate la forma e guadagnate tempo
le biciclette elettriche non sono soltanto veicoli alla moda che procurano un grande piacere di guida. Sono anche gli alleati della nostra salute. Chiunque utilizza ogni giorno la sua bicicletta elettrica per recarsi al lavoro, al supermercato o per la sua passeggiata, esegue un’attività ideale per il suo benessere corporale.

Perdete del peso, guadagnate muscoli, il tutto senza soffrire o pagare conseguenze per un regime che eviterà qualsiasi problema cardiaco. La bicicletta elettrica, dandovi la possibilità di compiere sforzi regolari mai al di sopra delle vostre possibilità, preserverà la vostra tonicità, il vostro cuore e le vostre arterie.

5 euro all'anno

Un veicolo ecologico ed economico

Tabella comparativa consumi ed emissioni veicoli (*)
  Auto benzina Scooter benzina Scooter elettrico Bici elettrica
Consumo per 100 Km
6 Lt
3,5 Lt
8kWh
1kWh
Prezzo carburante al Lt
1,3 €
1,3 €
0.20 €/ kWh
0.20 €/ kWh
Consumo annuale
144
84
200 kWh
24 kWh
Costo carburante annuale
187 €
109 €
40 €
4,8 €
Emissioni CO2
312 Kg
192 Kg
0 kg
0 kg
Emissioni CO
2,4 Kg
21,6 Kg
0 kg
0 kg
Emissioni HC
0,2 Kg
9,6 Kg
0 kg
0 kg
Emissioni Nox
0,2 Kg
0,2 Kg
0 kg
0 kg

(*) Consumo ed emissioni per 2.400 Km/anno percorsi in città, ossia 10 Km al giorno, 5 volte a settimana e per 48 settimane all'anno. . Fonte : New Ride 2006

Come mostra la tabella precedente la bicicletta elettrica è imbattibile nel costo per /Km. Il consumo per la ricarica della batteria è pari a 1Kw per 100Km, ossia meno di 20 centesimi per 100 Km!

Un veicolo sicuro

La bici è il mezzo di trasporto più sicuro in città: la mortalità è 20 volte inferiore in bicicletta che in scooter e quattro volte meno che in macchina! È il mezzo di trasporto che è meno inquinante per gli altri ma anche per voi: inalate meno gas di scarico che un automobilista o un pedone! (fonte fubicy.org). A parità di percorso si è rilevato infatti che in auto i gas si accumulano e gli occupanti li riespirano costantemente, in moto i tratti inquinati si alternano a quelli meno inquinati e quindi nei polmoni non vi è la presenza costante di inquinanti. In bici, grazie allo sforzo muscolare, i polmoni hanno modo di ricambiare più velocemente e profondamente l'aria, quindi nei tratti meno inquinati tornano a respirare pulito ed il contenut medio delle concentrazioni di inquinanti al loro interno è inferiore a quello dei due casi presi a confronto.

Senza rumore, senza sforzo, avrete improvvisamente messo le ali alla vostra bici e vi sorprendete ad osare percorsi che avete sempre considerato troppo difficili. A Roma, la presenza dei sette colli, che certamente rende faticosi molti percorsi, ora non rappresenta più alcun ostacolo per la mobiità in bicicletta. Non perdete più tempo negli ingorghi o nella ricerca di un posto per il parcheggio ed il vostro bilancio non sarà più aggredito dagli imprevisti rappresentati dalle multe...

Un veicolo tecnologico

La moderna tecnologia applicata nelle bici elettriche che proponiamo, vi lascia il pieno controllo del mezzo; potete decidere sempre in piena autonomia il grado di assistenza che il motore deve fornire alla vostra pedalata. Potrete andare da una pedalata del tutto tradizionale, senza alcun contributo da parte del motore, sino ad una pedalata completamente assistita che consente di percorrere le salite facendo quasi "finta di pedalare".

Consultate le pagine ove vengono descritte le varie tecnologie disponibili ed i nostri consigli per scegliere la bici più adatta

Molti dei nostri clienti confessano di sfruttare al massimo l'apporto del motore nel tragitto di andata per recarsi al lavoro, riducendolo volutamente al minimo durante quello di ritorno, sfruttando l'occasione per un sano esercizio fisico quotidiano.

Esplorate le pagine dedicate ai marchi da noi commercializzati (, BH-EMOTION ,ITALWIN, DUCATI ,WINGS, GREEN SPARK , LOMBARDO, AGOGS ). Troverete modelli per ogni tasca e per ogni esigenza, tutti rigorosamente assistiti direttamente da noi.

 

     

    tecnologie

    Bici e CdS

    I nostri vantaggi
    Bici e CdS
    Ciclabili a Roma
    Flyer
    Bici green Spark
    Italwin
    bici wings
    SCOSSA
    WINGS
    bosh
    NEO
    FDS
    PANASONIC
     

    Città in bicicletta, pedalando verso l'avvenire...

    La brochure della Commissione Europea Città in bicicletta, "Pedalando verso l'avvenire", è scaricabile qui online in italiano

    E' da anni un punto di riferimento per tutte quelle Amministrazioni locali che vogliono intraprendere una politica per favorire la mobilità ciclabile (utile anche per le associazioni di ciclisti urbani).

     

Vantaggi

  • La bicicletta è ecologica: non vi è consumo di ossigeno, nessun gas di scarico, nessun rumore, ma risparmio di energia e di spazio occupato. Un’auto che percorre 500 km brucia invece quasi 100.000 litri di ossigeno - il fabbisogno annuo di un adulto
  • Andare in bicicletta fa bene alla salute: studi dimostrano che andare in bicicletta tutti i giorni aiuta a prevenire l’infarto, l’ipertensione, l’obesità, l’astenia muscolare e i disturbi del sonno.
  • La bicicletta è facile da usare
  • Bicicletta è risparmio: usando una bicicletta al posto di un’auto si risparmiano circa 2000 € all’anno
  • La bicicletta non costa molto alla collettività: la realizzazione e la manutenzione di piste ciclabili richiedono costi minimi.
  • La bicicletta è economicamente alla portata di tutti.
  • Andare in bicicletta è stimolante: permette un contatto diretto con le persone, le località, i paesaggi, i suoni e gli elementi naturali.
  • La bicicletta non è pericolosa per gli altri utenti della strada: la percentuale degli incidenti che riguardano collisioni di bici con pedoni è bassisssima.
  • Per percorrere la stessa distanza, un ciclista consuma 200 volte meno energia rispetto all’auto e cinque volte meno energia persino rispetto ad un pedone.
  • Con 500 calorie - che corrispondono a 100 grammi di zucchero oppure 55 grammi di grasso o di benzina - un ciclista pedala per ben 37 km. Con la stessa quantità di energia un escursionista percorre 14 km e un fondista 7. Invece, con 55 grammi di benzina il motore di un’auto di media cilindrata si spegne già dopo 700 m circa.

 

 

  • La bicicletta è veloce: per i percorsi urbani fino a 6 chilometri di distanza, la bicicletta è più veloce dell’automobile. Il grafico lo dimostra. E' calcolato anche il tempo necessario per uscire da casa e per parcheggiare. Il grafico è relativo ad una piccola città e per Roma risulta assai ottimistica la media di velocità in auto indicata (25 Km/h) e, al contrario, è assai contenuta quella indicata per la bici, in quanto il confronto si riferisce ad una bici tradizionale. Possiamo quindi assumere il dato come assai prudenziale; il confronto effettivo per Roma porterebbe il limite di 6 Km non ad un punto di pareggio ma ad una convenienza assai più marcata, sia della bici tradizionale e tanto più di quella elettrica, rispetto all'auto.

  • Poco spazio occupato: un solo parcheggio per auto con accesso necessita di 25 metri quadrati di terreno; una persona ha bisogno mediamente di 30 metri quadrati per lavorare e di 50 per abitare; ma per circolare gliene occorrono ben 140. Se invece dell’auto si prende in considerazione la bici, si giunge ad un rapporto di 1 a 10 cioè occorre, per circolare, uno spazio 10 volte inferiore a quello richiesto da un’auto. Nel posteggio di una solo auto possono essere collocate 10 biciclette.

E infine, ...perchè ti consigliamo di venire da noi...?

clicca qui